Alimentatore da banco



Ci servirà un alimentatore per PC funzionante, anche se vecchio.



Iniziate con il tagliare i connettori, non ci serviranno.


Ora aprite l'alimentatore e praticate 6 fori al suo lato da 8mm di diametro, come in foto.
I fori sono da 8 mm perchè i connettori hanno un diametro di 8 mm.




Se sull'alimentatore è presente della ruggine, pulite con della carta vetrata.



Verniciate l'alimentatore del colore che preferite.



Montate i connettori come in foto, 3 rossi e 2 neri più uno nero in basso.



Adesso si passa a collegare i cavi di alimentazione con le loro rispettive tensioni, seguendo lo schema sottostante:

Partendo da sinistra, nel primo connettore dovrete collegare tutti i cavi arancioni, questi portano i 3,3 Volt.
Nel secondo connettore rosso dovete collegare tutti i fili rossi, questi potano i 5 Volt.
Nel terzo connettore rosso dovete collegare tutti i fili gialli, questi portano i 12 Volt.

A seguire, il primo connettore nero va collegato al bianco e porta i -5 Volt
Il secondo connettore nero va collegato la cavo blu e porta i -12 volt.

Tutti i cavi neri (ad eccezione di uno) andranno collegati al connettore isolato in basso.

Alla fine dovrete avere una configurazione come in figura.



Se provate ad accendere l'alimentatone questo non partirà.
Per farlo partire dovete unire il filo verde ad un filo nero.



Se il vostro alimentatore è dotato di un interruttore esterno potete unire i due fili sopra citati e nastrarli.
Userete l'interruttore principale per accendere e spegnere l'alimentatore.
Se invece non avete un interruttore esterno potete collegare il cavo verde e nero ad un interruttore vostro e usarlo come interruttore principale.



Richiudere il tutto e l'alimentatore è terminato.





Fare click qui per il video